Consiglio regionale, Febbo e Sospiri: La maggioranza temporeggia inutilmente e non accetta il confronto

CONFERENZA STAMPA TUA“Siamo di fronte a una maggioranza che non accetta il confronto, che rallenta i lavori e non produce nulla di concreto”. E’ questo il commento del Presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo e del Capogruppo di Forza Italia Lorenzo Sospiri che intervengono sui lavori odierni del Consiglio regionale.

“Innanzitutto – spiegano i Consiglieri regionali di Forza Italia – il centrosinistra si ostina ipocritamente a dilatare i tempi visto che l’Assise regionale convocata inizialmente per le ore 11:00 è stata posticipata addirittura alle ore 15:00 e già si prospetta un ulteriore rinvio almeno alle ore 17:00, chiaramente al fine di portare allo sfinimento i manifestanti che protestano contro la chiusura dei Punti nascita. Inoltre i lavori della Commissione, programmata prima della seduta consiliare, si stanno protraendo oltre il previsto in quanto anche all’interno della maggioranza ci sono forti ed evidenti perplessità sulla necessità di salvare Abruzzo Engineering”.

“I rappresentanti del centrosinistra hanno confermato tutta la loro arroganza – aggiungono Febbo e Sospiri – rifiutando di incontrare cittadini e comitati arrivati oggi all’Aquila in rappresentanza dei territori di Atri, Ortona (assente il sindaco), Penne (assente il sindaco) e Sulmona (assente il sindaco) ai quali non è stato concesso di incontrare i membri del Governo regionale. Questo perché preferiscono fare “melina” invece di metterci la faccia e giustificare i loro sciagurati provvedimenti. Comunque all’apertura del Consiglio – concludono i Consiglieri di opposizione – a qualsiasi ora sarà programmata, presenteremo la mozione di sfiducia all’Assessore Paolucci”.

Condividilo su:

0
Shares